Title
Cerca le fattorie che fanno vendita diretta

LA FILIERA CORTA

Filiera corta italiana: nella maggior parte dei casi ci sono le aziende agricole che lavorano i campi e trasportano il raccolto verso grandi centri di stoccaggio.
I prodotti ortofrutticoli vengono poi indirizzati verso il settore industriale che si occupa della loro trasformazione.

pomodoro

I prodotti agricoli passano poi per le mani dei grossisti che servono la grande distribuzione e da quest’ultima il cibo arriva finalmente sulle nostre tavole.
Attraverso questo percorso, tramite questo tipo di filiera “non” corta, è facile intuire un rapido incremento del prezzo dei prodotti agroalimentari.
Tutto ciò obbliga i produttori agricoli a margini di guadagno sempre più esigui che non permettono loro di sopravvivere, se non limitando il più possibile la qualità favorendo la quantità. Si crea così un’enorme distanza tra produttore e consumatore.
Non sappiamo più in che modo, in che luogo e in quale periodo dell’anno si producono determinati frutti, formaggi, salumi, ortaggi etc.
Non sappiamo più nulla sulla filiera produttiva e sugli aspetti della produzione agroalimentare. Non conosciamo più il luogo di provenienza dei prodotti che mangiamo, ne le proprietà nutritive che il cibo dovrebbe avere.
Noi siamo convinti che la filiera corta, ovvero il rapporto diretto tra produttore e consumatore, senza intermediari, giochi un ruolo importantissimo per valorizzare i prodotti del nostro territorio e per creare un rapporto di fiducia e conoscenza tra la piccola azienda gricola che produce e noi che facciamo la spesa.
L’idea della filiera corta nasce quindi per offrire ai consumatori la possibilità di acquistare prodotti genuini, come quelli che consumavano i nostri nonni, senza costi aggiuntivi dovuti al trasporto, alla conservazione o alla distribuzione.
La filiera corta ci da quindi la garanzia di una qualità maggiore ad un prezzo più trasparente e contenuto per noi che facciamo la spesa, e consente sicuramente un guadagno più equo per e aziende agricole che producono.

 

GLI OBIETTIVI PIU’ IMPORTANTI PERSEGUITI DALLA FILIERA CORTA

  • un guadagno equo per i produttori agricoli
  • diffusione della conoscenza dei prodotti tipici e tradizionali italiani, della loro stagionalità e della loro genuinità
  • garanzie più alte sulla sicurezza alimentare, sulla freschezza e sulla qualità dei prodotti agricoli.

Fra tutti gli aspetti positivi che la filiera corta porta con se, a noi fa piacere evidenziare il rispetto per l’ambiente.
La filiera corta consente di ridurre l’inquinamento in quanto elimina la maggior parte dei trasporti, consentendo una sensibile diminuzione del traffico ed un grande risparmio energetico.
Uno dei migliori esempi di filiera corta è rappresentato dai mercati del contadino.

CHIUDI highlight_off